Press enter to begin your search
H2O Vegetal Vella Terra

Appuntamento con l’H2O Vegetal di Laureano Serres e Joan Ramon Escoda

Quest’anno abbiamo visitato Pinell de Brai, una piccola cittadina nel cuore della Terra Alta, conosciuta nella regione per la sua “cooperativa del vino”, costruita dal celebre architetto modernista Cesar Martinell, a mia opinione soprattutto nota a livello internazionale per la presenza della cantina Mendall, situata in fronte alla sede della cooperativa.

H2O Vegetal Vella Terra

H2O Vegetal

È ideata e organizzata da Joan Ramón Escoda e Laureano Serres Montagut, riconosciuti nel mondo per i suoi vini artigianali – senza additivi – e dal cui nome nasce l’idea dell’evento che realizzano con protagonista il vino naturale. Vino prodotto senza prodotti chimici a partire dalla vigna e senza nessuna aggiunta, manipolazione o filtraggio in cantina. Questo processo naturale dà origine alla alchimia chiamata “Acqua Vegetale“.

Essendo un evento itinerante, ogni edizione cambia sede, alternandosi fra le cantine dei due organizzatori: l’anno scorso è stato il momento di Joan Ramon, che ha inaugurato la sua nuova cantina in Prenafeta per l’occasione, un comune della Conca de Barbera,  qui ancora una volta si sono riuniti i migliori produttori di vino in Europa.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Abbiamo deciso di viaggiare di domenica mattina, insieme al nostro amico Ruben Parera, che ha partecipato come espositore ad H2O Vegetal.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Arrivati leggermente in ritardo, ci ha sorpreso il trovare centinaia di volti noti: molti amici artigiani provenienti da tutta la Catalogna, dal resto della Spagna, dall’Italia, dalla Francia e dalla Georgia. Abbiamo conosciuto qui anche alcuni partecipanti, che non conoscevamo, della Germania e degli Stati Uniti. È stato un festival di sguardi, bottiglie mezzepiene e braccia aperte.

Ci siamo presto resi conto che davanti a un così grande numero di artigiani, provenienti da tutto il mondo, avremmo trascorso un giorno particolarmente intenso, al fine di degustare il tutto.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Sentirsi come a casa con i vini di Clot de les Soleres

Clot de les Soleres è una delle cantine più coerenti in Catalogna con la filosofia del vino naturale. Montse e Carles sono viticoltori autentici: produttori dal 2001, hanno recuperato l‘antica tradizione di vinificare solo le proprie uve. Essi sono specializzati nella produzione di vini naturali, senza solfiti o altri prodotti che non siano naturalmente presenti nelle uve. Difensori dalla loro prima annata, nel 2008, di vinificazioni senza alcun intervento, praticando agricoltura biologica con chiara influenza biodinamica. Conosciamo molto bene i loro vini e ogni volta che li scorgiamo in qualsiasi fiera, nazionale o internazionale che sia, li degustiamo con piacere: perché ogni loro annata è semplicemente sorprendente.

La loro caratteristica principale è che tutti i vini sono mono-varietali. Vivaci e dalla struttura complessa, i loro Xarel.lo e Macabeu, sono contraddistinti da profonde note vegetali: essi sono tra i vini di maggior successo che oggi il panorama naturale del Penedès ci possa offrire.

Prima di continuare con la nostra degustazione, assaggiamo loro due Cabarnet Sauvignon: uno vinificato in anfora nel 2014 e l’altro in barrique nel 2013. È una sorpresa per noi riconoscere come un vitigno non-autoctono, coltivato con la giusta saggezza, ed elaborato con due diversi metodi di vinificazione, possa esprimere tutto il suo potenziale attraverso una espressione di aromi e sapori maturi ed intensi.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Abruzzo al naturale con l’Azienda Marina Palusci

Ci avviciniamo al tavolo dell’Azienda Marina Palusci, una delle novità di H2O Vegetal 2017. Nutriamo grandi aspettative verso di loro poiché abbiamo già degustato i loro vini – per la prima volta – al RAW di Londra quest’anno. Ben volentieri quindi ritorniamo a salutare Massimiliano, figlio di Marina – conosciuta in tutta Italia prima di tutto per il suo olio extra vergine d’oliva. Infatti essi producono un eccellente olio da quattro generazioni: dal 2009 hanno deciso di dedicarsi anche alle vinificazioni completamente naturali.

L’azienda si estende su venti ettari in totale, dei quali sette sono di vigneto. Quattro di questi sono utilizzati per vini mono-varietali, con le uve Pecorino, Passerina e Montepulciano.

Tutta la vendemmia è effettuata in modo manuale, e solo in notturna: ciò per far sì che le uve entrino in cantina con una temperatura adeguata. Questo fattore dà loro un vantaggio forte: dalla mancanza di controllo forzato delle temperature come difetto a virtù grazie alla lavorazione naturale del prodotto. I loro vini non sono niente di più di succhi d’uva fermentati: la longevità e la profondità è data dalla qualità delle proprie uve e da vinificazione saggia e coerente.

Ci colpisce particolarmente la sua Passerina macerata, simpaticamente denominata MILF: in poche occasioni abbiamo avuto la fortuna di assaggiare una Passerina così ben strutturata.

Foto 12
H2O Vegetal Vella Terra

Ioannis Argiris

Artigianato e genio dalla mano di Massimo e Antonella

Spostandoci di qualche metro dallo stand di Massimiliano, troviamo Partida Creus. Impossibile per noi non fermarci qualche istante con Antonella per degustare le sue referenze.

Da qualche anno sono completamente innamorata della sua Cartoxa Vermella: fresca e dalla speziata persistenza aromatica. Forse la possiamo identificare come la migliore espressione di questa varietà in Catalogna.

Partida Creus iniziò dieci anni fa la produzione con vini fermi e naturali, prevalentemente coltivando uve autoctone e vinificando vini mono-varietali. In questo modo essi riuscirono a risvegliare l’interesse comune per la magnifica terra del Masif del Garraf. Con lo spirito di continuo miglioramento, hanno avuto la grande idea di vinificare in Ancestral la maggior parte delle loro varietà. Come non nominare il loro incredibile Vermut “MUZ”, rigorosamente naturale, proveniente da una ricetta piemontese di fine dell’800: una vera e propria infusione di erbe aromatiche. Probabilmente Massimo ed Antonella dispongono di una delle selezioni con più referenze naturali di tutta la regione.

H2O Vegetal Vella Terra

Rachel Signer
Foto221

Dalla Castilla con Ismael Gozalo ed il suo Microbio Wines

Uno dei più attesi, per lo meno da parte nostra, era Ismael Gonzalo di Microbio Wines. Già lo conoscevamo, ma senza aver avuto ancora il piacere di provare i loro vini.

La loro cantina si trova in Nieva, nella provincia di Segovia, ed è erede di cinque generazioni dedicate alla agricoltura organica ed alle vinificazioni di Verdejos provenienti da vigne vecchie prefiloxeriche. Ismael lavora anche con vigne più giovani, ottenute da una selezione massale delle sue migliori vigne.

Ismael è un autentico artista del Verdejo: utilizzando molteplici e differenti vinificazioni, si nota il suo interesse nel voler risaltare il clima, il suolo e le diverse esposizioni.

Egli è in grado di tirare fuori dal cilindro autentiche opere d’arte, dove gli aromi più inaspettati si intrecciano con quelli più classici della stessa varietà, sicuramente apportati dalla qualità delle proprie vigne.

Da tempo abbiamo in mente di andare a visitarlo nella sua Castilla y León, per intraprendere un ricco viaggio di conoscenza in prima persona, visitando in tal modo una delle poche vigne vecchie prefiloxeriche di Spagna.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra
Foto 11

Mas Candí e La Salada: prima di tutto amici vignaioli

Continuando la nostra degustazione abbiamo avuto modo di salutare Mas Candi e La Salada. Da sempre presenti in Vella Terra grazie alla qualità dei loro vini – per coloro che non conoscono queste due cantine, dobbiamo raccontare la fantastica evoluzione che hanno avuto insieme i due amici Ramon Jané e Ton Carbò.

Mas Candi è un progetto giovane, nato nel 2006 a Les Gunyoles nella azienda di Ramón, nel cuore del Penedès. Tra le caratteristiche che dobbiamo riconoscere a questi due agricoltori/artigiani è quella di essere inquieti e buoni assaggiatori. Curiosi per tutto ciò che accade nel mondo della vinificazione libera in Catalunya. Grazie ai vini di Laureano Serres, essi hanno dato il via un cambio di strategie produttive che è culminato in un viaggio in una delle più grandi fiere di vini naturali fatto nella Loira nel 2012: la Dive Bouteille. Qui hanno deciso di cambiare radicalmente il loro modo di fare il vino.

Oggi Ton continua a lavorare con Ramón in Mas Candi, anche se ha concentrato tutte le sue energie su “La Salada”, diventando presto un punto di riferimento in tutti i migliori wine-bar europei.

Tra tutti i vini che abbiamo provato, il loro “Cabòries” ha lasciato il segno. È realizzato con Mandó (vitigno catalano autoctono recuperato nella terra dell’Alt Emporda), Sumoll e Xarel.lo, senza nessuna aggiunta, affinato due mesi in botti di rovere: un vino ben strutturato e di facile bevuta. A mio avviso è quello che più onora questa bellissima amicizia di Ton e Ramon.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Rachel Signer

Bollicine naturali e puri vigneti con Clos Lentiscus

Volevamo terminare la nostra degustazione con buone bollicine della nostra terra, quindi siamo andati, più che mai convinti, ad assaggiare i “champanoisee gli ancestrali di Manel Avinyo, dalla cantina Clos Lentiscus. Vero maestro di queste due vinificazioni, Manel lavora con al suo fianco sua figlia Nuria Avinyo Mestre – per la prima volta in H2O Vegetal – oggi braccio destro del padre nei lavori in cantina.

Manel coltiva 20 ettari di vigneti in una tenuta di 65 ettari totali, praticando una convincente e coerente agricoltura biodinamica dal 2010. La produzione di tutti i suoi vini avviene grazie alla materia prima che gli offre la sua terra: possiede 45 ettari di bosco, che circondano in vigneti.

Sumoll, Xarel-lo, Malvasia de Sitges, Samsó e Xarel-lo Vermell sono le varietà autoctone che vinifica in 18 diverse referenze: qui abbiamo vini fermi, ancestrali e metodo classico.

Abbiamo deciso di assaggiare la linea “Gentlement”: tre mono-varietali di Xarel.lo, Sumoll e Malvasia de Sitges. Il metodo ancestrale utilizzato in queste vinificazioni garantisce alle uve di esprimere tutti i loro aromi floreali e fruttati in una gentile persistenza.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

A cena con il meglio di Pinell de Brai

Grandi chef con i loro ristoranti si sono riuniti a H2O Vegetal, guidati dall’amicizia e dai valori condivisi che hanno con Joan Ramón Escoda e Laureano Serres.

Questi ristoranti offrono i migliori prodotti freschi e vini naturali e, per la prima volta, tutti insieme, ci hanno fatto godere di un catering unico nel suo genere.

H2O Vegetal Vella Terra

Erano presenti:

NIGHT+ MARKET SONG – Los Angeles, Estados Unidos.
EL CELLER DE CAN ROCA – Girona, Catalunya.
AZARPHESTA – Tiblisi, Georgia.
BAR BRUTAL – Barcelona, Catalunya.
FARINE – Montreal, Canadá.
GRESCA – Barcelona, Catalunya.
ROSFORD FOOD – Copenhagen, Dinamarca.
SOLIDES – Toulouse, Francia.
TOSSAL GROS – Prenafeta, Catalunya.
VILLA MAS – S’Agaró, Catalunya.

H2O Vegetal Vella Terra
H2O Vegetal Vella Terra

Continuiamo fra amicizia, risate, buoni vini (ed un tuffo in piscina!) con musica fino all’alba, tra produttori ed assistenti!

H2O Vegetal è un evento in cui tutti noi del movimento del vino naturale partecipiamo senza frontiere, senza pregiudizio e senza etichette. I produttori condividono i loro vini fatti col cuore, percorrono lunghi viaggi per incontrarsi e si uniscono fra di loro in questo sentimento di amore e rispetto che hanno per la terra. Per chi non conosce H2O Vegetal… vi aspettiamo l’anno prossimo in casa di Joan Ramon per godere dell’evento più naturale che ci sia oggi in Spagna!

Summary
Review Date
Reviewed Item
Alejandra Delfino
Author Rating
51star1star1star1star1star

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

error: No nos robes las imágenes! Gracias
logo-17

Suscribete a nuestro blog

You have Successfully Subscribed!